Ride Vision collabora con Sara Assicurazioni per ridurre gli incidenti motociclistici in Italia

Le due ruote sono i veicoli più vulnerabili sulla strada. In effetti, i motociclisti hanno una probabilità 28 volte maggiore di morire in un incidente rispetto all’occupante di un’auto. Sara Assicurazioni e Ride Vision stanno collaborando per ridurre questi incidenti e migliorare la sicurezza stradale complessiva dell'Italia. I motociclisti, assicurati da Sara Assicurazioni, che eseguono il retrofit dei loro veicoli con il sistema Ride Vision potrebbero beneficiare di uno sconto significativo sul loro premio assicurativo annuale. Questa offerta entrerà in vigore il prossimo anno quando il sistema di Ride Vision arriverà ufficialmente sul mercato italiano.

Tali incentivi sono diventati la chiave per ridurre le collisioni globali sulla strada. Gli incidenti stradali non sono solo costosi in termini di vite umane, ma anche finanziariamente gravosi per i governi e le assicurazioni. Desiderosi di salvare vite umane e mitigare questi costi, gli assicuratori si rivolgono sempre di più all'industria hi-tech per trovare soluzioni. “La sicurezza stradale è sempre stata il nostro obiettivo principale, e ora siamo felici di iniziare ad occuparci del settore delle moto, dove le possibilità di incidenti sono più elevate" - afferma Alberto Tosti, Direttore Generale di Sara Assicurazioni- “Ecco perché stiamo sviluppando un’offerta promozionale retrofit Ride Vision per moto”.

Sebbene esistano già incentivi assicurativi per il mercato automobilistico, essi si sono concentrati principalmente sulla fornitura di soluzioni per auto. L'elevato numero di incidenti in moto ha portato questo segmento del settore assicurativo automobilistico ad essere maturo per una collaborazione simile. Un sondaggio dell'Istat ha rivelato che solo nel 2018 gli incidenti in moto hanno provocato 755 morti e 49.447 feriti. “La nostra collaborazione si rivolge a un settore non trattato di pendolari a due ruote e operatori di flotte per promuovere la sicurezza stradale. Siamo fiduciosi che l'accordo di Ride Vision e Sara porterà innovazione ad una comunità spesso trascurata, ed è un passo fondamentale per ridurre gli incidenti stradali. "- afferma Uri Lavi, CEO e co-fondatore di Ride Vision.

La collaborazione Ride Vision-Sara è unica proprio perché è la prima nel suo genere a rivolgersi esclusivamente a questo segmento critico. In effetti, Ride Vision è il primo sistema predittivo veicolare ad entrare sul mercato, appositamente realizzato su misura per le motociclette. Migliorare la sicurezza di questo settore privilegiato è di fondamentale importanza,  in quanto l'aumento della congestione nelle città fa aumentare gli acquisti di motociclette. Questa tendenza ha preso particolarmente piede in Italia, che, secondo il più recente rapporto FEMA sulla sicurezza e gli incidenti motociclistici, circolano oltre 6.500.000 motociclette, il numero più alto di qualsiasi paese dell'UE.

Come funziona Ride Vision
Ride Vision ha sviluppato un avanzato sistema di assistenza alla guida con CAT - Collision Aversion Technology. CAT è una fusione di Intelligenza Artificiale (reti neurali) e Computer Vision progettata per integrarsi perfettamente con le motociclette, utilizzando telecamere standard come sensori visivi. CAT ™ riconosce e analizza le minacce rilevanti senza disturbare l'attenzione critica del ciclista. L'avanzato sistema di assistenza al guidatore di Ride Vision opera anche come dashcam, consentendo ai motociclisti e agli operatori di flotte a 2 ruote di conservare le prove in caso di incidente. Il CAT di Ride Vision sarà disponibile in Italia a partire dall'inizio del prossimo anno dal distributore ufficiale di Ride Vision Autobynet Srl.