Tour automobilistico storico-gastronomico della Sabina

Domenica scorsa i collezionisti di auto storiche si sono ritrovati a Magliano Sabina, chiamati dall’Automobile Club Roma e dall’Automobile Club Rieti per partecipare alla prima edizione del “Tour Automobilistico storico-gastronomico della Sabina”. L’evento si è svolto sotto l’egida di ACI Storico, nell’ambito del progetto “Ruote nella Storia”, in un angolo suggestivo della campagna laziale, offrendo una boccata d’ossigeno al tessuto turistico ed economico del territorio.

“Ruote nella Storia” è un progetto dell’Automobile Club d’Italia, finalizzato alla promozione del turismo lungo lo Stivale attraverso la tutela della grande tradizione motoristica, che il mondo ci invidia. In risposta alle difficoltà economiche e sociali indotte dalla pandemia del Covid-19, ACI ha lanciato in questi giorni la campagna “Vieni via con me”, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che punta proprio al rilancio della mobilità delle persone come strumento strategico per l’economia del Paese.

In quest’ambito gli Automobile Club di Roma e Rieti sottolineano l’appeal delle auto storiche come volano per il turismo locale. Parteciperanno alla manifestazione i Club affiliati ACI Storico e i loro associati, tra cui il Club CANVES di Anzio/Nettuno e il Club “Gialloquaranta” di Roma.

Somo arrivati 50 veicoli, con modelli di particolare pregio, tra cui Alfa Romeo Duetto 1° serie, Lancia Fulvia 2C e Zagato, Jaguar XK150 cabrio e un esemplare Cisitalia esposto anche al Moma di New York. Il percorso si articola dalla sede dell’Automobile Club Roma lungo la Via Flaminia, con sosta al centro di Magliano Sabina.

“Con questa manifestazione – dichiara Giuseppina Fusco, presidente Automobile Club Roma e vice presidente nazionale ACI – vogliamo ancora una volta valorizzare il nostro patrimonio storico-automobilistico e promuovere la conoscenza dei luoghi più suggestivi della nostra Penisola, spesso nascosti, ma vogliamo anche lanciare un messaggio di fiducia verso i cittadini sulla ripartenza del nostro Paese, pur sempre richiamando l’esortazione a proseguire nello scrupoloso rispetto delle misure di contenimento della emergenza epidemiologica in corso”.