Rinnovo bollo e patente grazie ad un’app per ridurre code e tempi d’attesa


In Italia le code per rinnovare la patente stanno aumentando a dismisura, in vista anche dell’ultima proroga causa Covid che scade il 29 giugno. Per questo EasyPol, mobile-app che si occupa di pagamenti digitali e che di recente ha chiuso un round da 2 milioni di euro, ha implementato il proprio servizio con una serie di novità volte a fornire ulteriore supporto agli utenti per la gestione delle spese automobilistiche.

Tra le varie, per esempio, c’è il “Garage”, una funzionalità che nasce per permettere agli utenti di visualizzare lo status del bollo dei propri veicoli in modo immediato ed intuitivo, con la possibilità di impostare dei comodi promemoria che avvisano quando è il momento di pagare e finalizzarlo sempre su EasyPol.

All’interno di Garage, infatti, è possibile caricare i dati di auto, moto o rimorchi e visualizzare automaticamente le informazioni sul bollo da pagare - quindi importo e scadenza in base al calendario annuale.

Come di consueto, il pagamento per il rinnovo della tassa automobilistica va effettuato nel corso del mese successivo alla scadenza dell’ultimo bollo pagato. EasyPol consente di conservare la ricevuta in formato digitale, che va conservata per almeno tre anni con prova di avvenuto pagamento in caso di accertamenti o errori.

A breve vi sarà la possibilità anche di rinnovare la patente, sempre tramite app, e di gestire le scadenze con estrema facilità.

Nonostante il gap tecnologico che caratterizza l’Italia e rende alcune procedure ancora difficili, EasyPol consente, inoltre, di pagare le multe con estrema facilità, anche senza possedere lo SPID. Non in ultimo, per l’area del Comune di Roma, solo con EasyPol si può pagare il PAV (Preavviso Accertamento Violazione) che, di consueto, viene lasciato direttamente sull’automobile come unica alternativa ai canali istituzionali.

“Sappiamo quanto può essere difficile gestire tutti i documenti legati alla propria vettura senza dimenticare scadenze importanti - afferma Matteo Preziotti, CEO e fondatore di EasyPol -. Sul nostro sistema, ad esempio, sono già state pagate circa 50mila multe per un totale di 7 milioni e mezzo di euro solo nel Comune di Roma dal 2020, garantendo sicurezza nelle transazioni, velocità e la possibilità di archiviare comodamente tutti i movimenti effettuati”.

Ad oggi sono più di 40mila i veicoli che sono stati “parcheggiati” virtualmente nei Garage di EasyPol.